Ancora sul decreto anti raduni: incompetenza o malafede?

Il decreto legge anti raduni, emanato in tutta fretta dal Governo, è, secondo la generalità dei giuristi, inidoneo ai fini dichiarati e denso di pericoli per le libertà di riunione e manifestazione. Ma il Governo e la maggioranza fanno quadrato e lo difendono a oltranza. Difficile dire se, in questa operazione, prevalga l’incompetenza o la malafede. O se siamo di fronte al trionfo di entrambe.

Un libro bianco sulle droghe

Gli effetti devastanti della politica di guerra alle droghe sono sotto gli occhi di tutti, nel mondo e in Italia. Lo segnala il libro bianco promosso da diverse associazioni del settore che evidenzia come nel nostro Paese il 30,8% degli ingressi in carcere è per violazioni della legge stupefacenti e il 38,6% dei detenuti è composto da “tossicodipendenti”.