Dimmi come parli

Dimmi come parli

Secondo il ministro della famiglia Lorenzo Fontana la legge Mancino contro la discriminazione razziale, etnica e religiosa è uno «strumento di razzismo anti-italiano». Per il ministro gli italiani devono essere liberi di discriminare: già sentito, per esempio dal Ku Klux Klan…
Schiavi e caporali

Schiavi e caporali

L’analisi di uno degli osservatori più acuti dello sfruttamento dei braccianti nelle campagne italiane. Scritta cinque anni fa ma straordinariamente attuale. A dimostrazione della diffusa e colpevole sottovalutazione del fenomeno.
Migranti respinti in Libia: un esposto alla Procura di Napoli

Migranti respinti in Libia: un esposto alla Procura di Napoli

Riaccompagnare nel porto di Tripoli e consegnare alle autorità libiche 101 profughi raccolti in mare, ai quali non è stato consentito di presentare domanda di protezione internazionale, è un reato. Questa la denuncia di 34 giuristi, che ne hanno investito la Procura di Napoli.
Il carcere: realtà e luoghi comuni

Il carcere: realtà e luoghi comuni

La politica criminale è una cosa seria che va costruita sui fatti e non subordinata a (presunte) esigenze di consenso elettorale. Un fatto per tutti, risultante dal rapporto semestrale dell’associazione Antigone: in Italia negli ultimi anni non c’è traccia di un aumento della criminalità degli stranieri. Anzi…
Quale politica per i musei?

Quale politica per i musei?

Le domeniche gratuite ai musei erano una trovata pubblicitaria di scarsa utilità in una seria politica culturale. Ma abolirle senza compensarle con interventi di respiro non fermerà certo la deriva in atto. Soprattutto se si continua a pensare ai musei come macchine per far soldi.
Chiamparino, il TAV e la geografia

Chiamparino, il TAV e la geografia

Il dibattito sulla Nuova linea ferroviaria Torino-Lione apre squarci inquietanti sull’attendibilità e la competenza di molti giornalisti e politici. Tra essi un posto di primo piano spetta a Sergio Chiamparino, presidente della Regione Piemonte, impegnato in una temeraria crociata pro TAV.

commenti

Invisibili e necessari

In spiaggia si vedono, e dunque vanno cacciati. Nelle campagne, a raccogliere pomodori per pochi euro, non si vedono. E, se vogliamo comprare una passata di pomodoro a 40 centesimi, sono necessari. Che restino, allora. Invisibili. E se muoiono, che sarà mai!

La catastrofe annunciata

controcanto

Crollato un ponte se ne fa un altro

Il ponte Morandi è stato per decenni (e fino a tre giorni fa) il prototipo delle grandi opere. Simbolo del progresso e della mancanza di limiti. Il suo crollo ha avuto un che di apocalittico. È stata la fine di un epoca. Ma pochi, nei media, sembrano essersene accorti.

Il mondo alla rovescia

Genova, 17 anni dopo

Il futuro di voucher e contratti a termine

Il cosiddetto decreto dignità sta per diventare legge. Nel passaggio alla Camera ci sono stati arretramenti e il contrasto al lavoro precario resta insufficiente e contraddittorio. E tuttavia è un segnale in controtendenza rispetto alle politiche del lavoro dell’ultimo quindicennio.

Certezza della pena o certezza del carcere?

Pena e carcere non sono sinonimi. Chiudere in una prigione appaga, forse, un’opinione pubblica disorientata ma serve a poco. Molto meglio, anche per la società, misure alternative utili al reinserimento sociale.

Difendersi dal ragno informatico

Se le tecnologie digitali si stanno mangiando il lavoro umano, allora bisogna trovare il modo di ridare il senso di “società” al nostro mondo. Prima che emerga un nuovo luddismo, perché non tassare l’informatica (così come si fa per l’energia) per finanziare un nuovo welfare?

Grecia – L’ansia del giusto

La dichiarazione coraggiosa del Capo del Governo greco in merito all’immensa tragedia degli incendi che hanno devastato l’Attica, espressa il 27 luglio in occasione del Consiglio dei ministri d’emergenza. Parole, interrogativi, stati d’animo inusuali tra i vertici della politica contemporanea.

Il prof fannullone

«È comodo fare l’insegnante. Lo farei anch’io: stipendio fisso per poche ore di lavoro, che pacchia!». «Quando abbiamo avuto la folle idea di fare il mestiere più bello del mondo?». Due approcci per un libro e un viaggio appassionato nel mondo della scuola.

Il TAV e l’idolatria delle grandi opere

L’insistenza sulla Nuova linea ferroviaria Torino-Lione, nonostante la sua conclamata inutilità e i costi insostenibili, ha una natura tutta ideologica, quasi “religiosa”: una idolatria che incorpora un modello di economia e di sviluppo fondato su dogmi, per definizione indiscutibili.

Verità e falsità sulle migrazioni

Negare l’omogeneità tra l’emigrazione italiana in Belgio negli anni Cinquanta e l’immigrazione di oggi in Italia è penoso. Soprattutto nell’anniversario dei 262 morti a Marcinelle “per miseria”, esattamente come i braccianti di Foggia.

Partire dai territori. Il mio è la Locride

La ’ndrangheta soffoca le comunità della Locride. Ma le risposte dello Stato, oggi come sempre nella storia nazionale, rischiano di aggravare la situazione. È il caso dell’uso spregiudicato dello scioglimento di Comuni per infiltrazioni mafiose.

Francia: fraternità a intermittenza

La Corte d’appello di Aix En Provence ha condannato a 6 mesi di carcere una ragazza italiana imputata di avere aiutato 8 migranti ad attraversare il confine di Ventimiglia. Appena 10 giorni prima il Conseil constitutionnel aveva dichiarato illegittimo il “delitto di solidarietà” commesso in Francia. Il principio di fraternità si ferma al confine…

rimbalzi

Si scrive sovranismo, si legge nazionalismo

“Sovranismo” è un termine sconosciuto fuori del contesto europeo. Altrove si chiama “nazionalismo”. In Europa no, per le esperienze tragiche del passato. Meglio una definizione meno logora…

Libia, «Paese sicuro»

Il razzismo ha radici profonde

materiali

Un manifesto antirazzista

Un nuovo appello contro il razzismo. Un manifesto diffuso da associazioni e realtà operanti sul territorio e impegnate in favore dell’integrazione. Una denuncia delle responsabilità istituzionali e l’indicazione di un percorso alternativo possibile e necessario.