Stati Uniti. Come ti manometto il voto

Box privati e mancanza di controlli per la raccolta delle schede votate per posta, modifiche dei collegi in corso d’opera, intimidazioni degli elettori. Sono solo alcune delle scorrettezze e degli imbrogli in atto nella campagna elettorale americana: per orientare il voto verso Trump o per delegittimare un esito elettorale sgradito.

Perù. Quando Davide sconfigge Golia

Máxima Acuña, contadina peruviana premio Goldman per l’ambiente nel 2016, ha vinto una nuova battaglia contro la compagnia mineraria Yanacocha, di proprietà statunitense. Il tribunale costituzionale ha accolto la sua denuncia: dopo cinque anni di terrore e intimidazioni, le telecamere e i droni sul suo terreno devono essere rimossi.

Quell’onda nera del negazionismo

La ripresa del Coronavirus si accompagna a un’ondata di negazionismo. Tutto sarebbe falso o comunque sopravvalutato, inventato dai “politici” e ingigantito dai media. Tra spavalderia e complottismo i negazionisti aumentano, spalleggiati da personaggi pubblici che si propongono come novelli capi-popolo dei sovranisti anti-virus.