Elezioni in Terra Santa

Le seconde elezioni israeliane di quest’anno non sembrano promettere granché. C’è una flebile speranza che con esse si concluda il lungo regno di Bibi Netanyahu. Ma, dopo anni di nefasta propaganda e di autentico lavaggio del cervello, è difficile pensare che possa progredire anche la sola idea dello Stato binazionale.

Nicaragua. Ortega e la rivoluzione tradita

A 40 anni dalla rivoluzione sandinista, il regime di Daniel Ortega naufraga nella corruzione e nella repressione dei movimenti studenteschi e contadini tradendo le speranze del popolo nicaraguense. Ad analizzare i processi che hanno condotto a questo esito sono alcuni ex dirigenti del Fronte Sandinista di Liberazione.

Stati Uniti. Salario minimo garantito, qualcosa si muove

Nel novembre 2012, alcune centinaia di lavoratori dei fast-food di New York sono scesi in sciopero per rivendicare un salario minimo di 15$. Da allora si è fatta molta strada fino all’approvazione da parte della Camera, il 16 luglio, di una legge in tal senso (seppur ad applicazione graduale e differita). A dimostrazione che la lotta paga.