Fabbriche recuperate: due esempi emiliani

A partire dal 2008 la crisi ha inciso pesantemente sul tessuto delle imprese in Emilia e in particolare nel distretto modenese. Tra le reazioni virtuose si segnalano i casi di Alfa Engineering e di Italstick, aziende acquistate dai lavoratori con una ripresa di attività caratterizzata da discreti risultati.

Artigiani toscani del recupero

La Bolfra di Castelfiorentino e la Nuova CEV di Empoli sono imprese recuperate per lavorazioni artigianali di notevole specializzazione. Questa particolare tipologia del lavoro ha consentito, insieme, risultati economici apprezzabili e solidi rapporti interpersonali tra i lavoratori.