Fernando Aramburu, I rondoni (Guanda editore, 2021)

image_pdfimage_print

Abbandonare “pezzi” della propria vita è ciò che fa Toni, professore di filosofia in un liceo di Madrid. Libri e altri oggetti vengono abbandonati sulle panchine durante le passeggiate che fa in compagnia della sua fedelissima cagnolina Pepa, perché Toni è convinto che non gli occorreranno più, vista la sua idea di farla finita con la vita. Separato dalla moglie, insoddisfatto del rapporto con il figlio, riempie il tempo scrivendo ogni giorno qualche riga del suo vissuto quotidiano, e questo esercizio, che lo tiene legato all’esistenza, questo cantare la vita, piano piano, lo riporta ad apprezzare tutto ciò che di meglio essa può offrire: amicizia, amore, libertà. Libertà che Toni vede nel volo dei rondoni i quali, tornando ogni primavera, riportano con loro la speranza che si credeva, oramai, perduta.

Segnalazione di

Giorgio Razzoli
libraio di Cartolibreria Bastogi
corso Italia n. 25, Orbetello
tel. 0564.867103

libreriabastogi@gmail.com
pagina facebook Cartolibreria Bastogi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.