Abi Daré, La ladra di parole (Guanda, 2021)

image_pdfimage_print

In un periodo oscurantista come quello attuale, con il ritorno dei Talebani a Kabul e in tutto l’Afghanistan e la nuova scure della Sharia che si sta abbattendo sulla popolazione, soprattutto quella femminile, la voce coraggiosa della scrittrice nigeriana Abi Daré  è quanto mai necessaria per ribadire che i diritti sono gli stessi per uomini e donne e se non vengono riconosciuti bisogna combattere per ottenerli e mantenerli, soprattutto con l’istruzione, la lettura e quindi le parole.
«Per le ragazze come me, il futuro è già deciso. Ma io non mi arrendo nel silenzio. Un giorno troverò la mia voce», Abi Daré.

Segnalazione di

Giorgio Razzoli
libraio di Cartolibreria Bastogi
corso Italia n. 25, Orbetello
tel. 0564.867103

libreriabastogi@gmail.com
pagina facebook Cartolibreria Bastogi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.