Paola Egonu e il razzismo da tastiera

È bastato un set ball sbagliato dopo 275 punti conquistati nel mondiale di volley perché alcuni sconsiderati si abbandonassero a insulti razzisti sui social nei confronti dell’italianissima Paola Egonu provocandone la sacrosanta reazione. È un film già visto a cominciare dai buu negli stadi di calcio. Questa volta c’è stata una diffusa solidarietà, ma non basta. Occorrono prese di distanza istituzionali nette ed esplicite.

Manifesto delle Sardine

Un nuovo movimento si aggira per il Paese: le Sardine. Sono comparse qualche giorno fa sulla piazza di Bologna e ora “nuotano” in tutto il Paese. Sono ormai centinaia di migliaia e dicono ai populisti di essersi finalmente svegliate per contrastarli sul loro terreno: nelle case, nelle piazze e sui social network. Senza nessun complesso di inferiorità.