Quale pubblica amministrazione?

I dipendenti pubblici sono numericamente insufficienti e prevalentemente anziani. Aumentarne il numero e immettere una dirigenza nuova e giovane è essenziale. Eppure in questi anni chi è andato in pensione non è stato rimpiazzato o è stato sostituito da lavoratori a tempo determinato, poi licenziati alla scadenza.

Pubblico, tra falsi e veri onori

L’importante per l’establishment è che il pianeta lavoro e le condizioni dei lavoratori restino immutati (o magari peggiorino ulteriormente). Ne danno un saggio scolastico, in un recente articolo, Boeri e Perotti rispolverando luoghi comuni come il conflitto tra il diritto al contratto e quello al lavoro e derubricando a “non lavoro” il “lavoro agile”.