Il Mediterraneo è una casa comune

«Il Mar Mediterraneo è stato la casa comune di civiltà millenarie … oggi è divenuto la fossa comune di migliaia di giovani…». Sono le prime parole di un manifesto predisposto da Open Arms (e già sottoscritto da diversi comuni spagnoli e italiani) in cui si denunciano le politiche di respingimento dei migranti e viene lanciata la costituzione di un’alleanza tra città solidali.

Due buone notizie

Qualche volta ci sono anche buone notizie. Due, negli ultimi giorni: l’annuncio di un viaggio della Corte costituzionale nelle carceri del Paese per incontrare i detenuti e un discorso di papa Francesco contro il razzismo e la politica che vi si ispira. Piccoli segnali, forse, ma pur sempre un sorso di acqua fresca…

I giornalisti e i discorsi d’odio

I discorsi d’odio si avvalgono ovunque della amplificazione giornalistica. Non prendere le distanze dal politico che parla di miliardi (sic!) di africani pronti a partire vìola i doveri del giornalista. Una corretta informazione deve ancorare il racconto delle migrazioni alla verità sostanziale dei fatti. È anche una questione di dignità del giornalista.