«A testa alta», dalla Sicilia alla Val Susa

Emilio Scalzo, immigrato bambino dalla Sicilia, poi macellaio e pescivendolo, oggi vegetariano e No Tav ha scelto di essere, tra molte difficoltà, «un sanbernardo e non un lupo». La sua vicenda è importante per i tratti personali ma anche perché è la storia di una comunità, di un movimento in cammino non solo contro un treno.

La prova dell’immigrazione

Da 20 anni i governi, di ogni colore, considerano l’immigrazione un’emergenza da tamponare. Con i risultati ben noti. La domanda è, invece, come regolamentare una migrazione economica in cui i fattori climatici e le catastrofi ambientali si legano inestricabilmente alle guerre. Proverà il nuovo Governo a darle risposte?

Prima durante e dopo la scomparsa della sinistra

La politica dovremmo proporla e viverla come ricostruzione di socialità, di relazioni, di mutualismo. E non solo sul terreno dei bisogni. Esiste un desiderio di comunità politica, di luoghi comuni in cui ritrovare una dimensione collettiva, in cui poter portare tutta intera la propria vita, la propria storia.