Accadde a Torino

Chi era quel padre, amato e detestato, che le ha riempito la vita di un vuoto ingombrante? La domanda percorre “Città sommersa” di Marta Barone (Bompiani, 2020): un romanzo emozionante e, insieme, un tassello prezioso per restituire dignità agli anni Settanta, per dire che non sono stati soltanto anni in cui «si sparava per le strade».

Torino. Dedicare una via a Valletta?

Il sito del “Corriere della Sera” ha lanciato una campagna per intitolare una via di Torino a Vittorio Valletta, presidente della Fiat nel secondo dopoguerra e autore di una dura repressione antioperaia. È un’altra tappa, dopo lo smantellamento di Fiat-Mirafiori, per dare a Torino una nuova identità rimuovendo il protagonismo delle tute blu.

«Qui si lavora, non si fa politica»

La conferma da parte della Cassazione del licenziamento di cinque operai Fiat che nel 2014 inscenarono, per protesta, il funerale di Marchionne davanti allo stabilimento di Pomigliano afferma un dovere di fedeltà dei lavoratori verso l’azienda che segna un ritorno agli anni ’50.