La situazione italiana e la sinistra europea

La speranza di proporre una presenza politica di sinistra alle elezioni europee passa, in Italia, dalla possibilità di collocarsi all’interno di un progetto sovranazionale, capace di superare la dimensione asfittica dei sovranismi nelle piccole patrie e di essere credibile nel rapporto di forza con i gruppi di potere egemoni a livello comunitario.

L’animo nostro informe

All’indomani del 4 marzo dobbiamo dircelo fuori dai denti: in questa nuova Italia bicolore la sinistra non c’è più. Non ha più spazio come presenza popolare, come corpo sociale, neppure come linguaggio e modo di sentire comune e collettivo. E la cosa ci riguarda tutti: perché questo mondo che non riconosciamo, non ci riconosce più…

Prima della pioggia

Nell’ultimo giorno utile tutti i quotidiani nazionali pubblicano i loro sondaggi elettorali con commenti per lo più perplessi e prudenti che segnalano, comunque, insieme all’alta quota di indecisi, un vento che spira verso destra e la prospettiva che il primo partito sia il Movimento5Stelle.