ENI nemica del clima

Se le sue politiche non cambieranno, ENI rappresenta un grave pericolo per il pianeta. Mentre tutto il mondo afferma di voler correre ai ripari contro i cambiamenti climatici, ENI si proietta verso l’espansione delle estrazioni di gas e petrolio e batte il suo record di produzione: 1,9 milioni di barili al giorno nel 2018.

Il riscaldamento globale e le sue origini

Zero emissioni di gas serra entro il 2050: è l’appello di 270 climatologi, fisici, ricercatori. Minimizzare non serve: il riscaldamento globale in atto è conseguenza diretta delle emissioni di gas serra di origine antropica e per contenerlo occorrono politiche drastiche che incidano sui processi produttivi e di trasporto.

Il TAV e la fine del mondo

Alla vigilia del primo grande sciopero dei giovani di tutto il mondo per il clima e per un futuro vivibile il Movimento NOTAV ha indirizzato ai ragazzi di “Friday for future” una lettera aperta sui temi al centro delle manifestazioni. È un documento che va ben oltre l’occasione e che, per questo, è utile proporre.