Brasile. Il Movimento dei lavoratori senza casa

Il Movimento dei lavoratori senza casa è oggi, nell’epoca di Bolsonaro, uno dei protagonisti della scena politica in Brasile. La sua specificità è data dalla fusione della risalente esperienza dei “sem terra” con quella dei “sem teto” che ha mostrato nuove possibilità di organizzazione e di lotta delle classi subalterne.

Il Brasile è ancora una democrazia?

Bolsonaro ha tuttora ampio consenso in Brasile ma la sua azione politica prefigura la fuoruscita del Paese dalle regole della democrazia. Vanno in questa direzione la costruzione di un partito del presidente di carattere fascista e le dichiarazioni dei suoi figli favorevoli alle “milicias” e a un golpe.

Lula Livre

Dopo un anno e sette mesi, l’ex presidente del Brasile Lula è uscito dal carcere. Mentre continua la battaglia giudiziaria per dimostrare la sua innocenza si riapre quella politica. Chi lo aveva considerato politicamente finito, si dovrà ricredere: Lula è vivo e ritorna sulla scena da protagonista

«Educazione e movimenti sociali»

Oggetto di questa ricerca etnografica di Mariateresa Muraca – saggio di una pedagogia indisciplinata, ribelle e collaborativa ‒ è il Movimento di donne contadine dello Stato brasiliano di Santa Caterina, impegnato nella costruzione di una società fondata sull’eguaglianza attraverso un progetto di agricoltura ecologica.

Lula premio Nobel per la Pace: un appello

Con questo appello Adolfo Pérez Esquivel (argentino, premio Nobel per la Pace 1980, difensore dei diritti umani e dei popoli attraverso la politica e l’arte), ha proposto il conferimento del Nobel della Pace 2019 a Luiz Inácio “Lula” Da Silva, già presidente del Brasile e oggi incarcerato per una condanna tutta politica.