Lezioni dall’Abruzzo

La sconfitta del centro sinistra nelle elezioni regionali d’Abruzzo è maturata soprattutto nelle aree interne e nei centri meno popolosi, dove c’è stata una vera voragine di consensi. Ciò contiene un’indicazione di carattere nazionale: il voto d’opinione si ferma nelle città e nelle zone culturalmente più attive e non basta per vincere in un Paese in cui il 51% della popolazione vive in comuni con meno di 20.000 abitanti.

Montagne e Aree interne: che fare?

È sempre più evidente, nel Paese, la necessità di una strategia, già in atto in altre realtà europee, che dia ai territori interni e montani strumenti adeguati per definire percorsi di sviluppo che fermino spopolamento, desertificazione, impoverimento, abbandono, fragilità. Qui alcune proposte dell’Unione nazionale Comuni Comunità Enti montani