Assemblea di Volere la luna 2020 / Report 2

image_pdfimage_print

Il 26 settembre si è svolta a Torino l’assemblea annuale di “Volere la luna”, rinviata dalla scadenza ordinaria di fine aprile per le restrizioni imposte dalla pandemia di Covid-19. Dopo la pubblicazione della relazione introduttiva del presidente Livio Pepino, proponiamo il verbale dei lavori. Parallelamente all’assemblea ordinaria si è svolta quella straordinaria che ha approvato il nuovo statuto che può leggersi all’apposito link nella sezione “Chi siamo”.

 Verbale dell’assemblea ordinaria dei soci

L’anno 2020 il giorno 26 del mese di settembre alle ore 10.00, presso la sede sociale di via Trivero 16 in Torino, si è riunita, in seconda convocazione, l’assemblea dei soci per trattare e deliberare sul seguente ordine del giorno:

  1. Relazione sull’attività svolta e sulle prospettive. Discussione e proposte.
  2. Rendiconto finanziario al 31 dicembre 2019. Relazione illustrativa e deliberazioni conseguenti.
  3. Rendiconto preventivo 2020. Relazione illustrativa e deliberazioni conseguenti.
  4. Varie ed eventuali.

L’assemblea, all’unanimità, nomina presidente il sig. Livio Pepino e segretario il signor Ezio Bertok.

Il presidente rileva che la riunione è stata regolarmente convocata, che i soci presenti sono 45 e quelli regolarmente rappresentati 109, per un totale di 154 soci (a fronte di un numero totale di 193 soci in regola con il pagamento della quota associativa del 2020 alla data del 31 agosto scorso), come dal registro presenze allegato all’originale del presente verbale. Rileva quindi che, ai sensi dello statuto, l’assemblea è regolarmente costituita e in condizioni di deliberare e svolge la relazione che si allega (https://volerelaluna.it/in-primo-piano/2020/09/28/assemblea-di-volere-la-luna-2020-report-1/).

Alle ore 10.40, terminata la relazione introduttiva, la riunione dell’assemblea ordinaria viene sospesa per consentire lo svolgimento di quella straordinaria e riprende, quindi, alle ore 11.00

Sul primo punto all’ordine del giorno il presidente dell’associazione richiama le considerazioni svolte nella relazione introduttiva. Segnala, inoltre, che il consiglio direttivo si è posto il problema dell’opportunità di procedere, in conseguenza della modifica dello statuto approvata dall’assemblea straordinaria, al rinnovo dello stesso consiglio (attualmente composto da Sabrina Di Carlo, Enzo Di Dio [vicepresidente], Carlo Minoli, Tomaso Montanari, Rita Palumbo [tesoriere], Livio Pepino [presidente] e Fulvio Perini) e del comitato dei garanti (composto da Alessandra Algostino, Giorgio Barberis, Elisabetta Grande, Roberto Lamacchia, Giovanni Palombarini, Marco Revelli [presidente] e Gianni Tognoni), pervenendo a conclusione negativa, non essendo in presenza di una nuova associazione ed essendo gli organismi statutari in carica solo da un anno. Segue un dibattito nel corso del quale intervengono i soci:

– Marco Revelli, che informa sui passaggi effettuati per accedere all’ecobonus, segnala la necessità che gli interventi di carattere sociale sul territorio coinvolgano anche i destinatari (in modo da renderli protagonisti) e anticipa l’imminente apertura del sito dedicato specificamente alle attività svolte in via Trivero;

– Pietro Perotti, il quale ricorda che il 14 ottobre ricorre il quarantesimo anniversario della cosiddetta marcia dei 40.000 quadri Fiat e sottolinea la necessità della riscrittura della storia di quel periodo, oggi appannaggio solo dei “vincitori”. Informa che il 12 ottobre ci sarà a Torino, al cinema Lux, la presentazione di un filmato al riguardo realizzato con materiali d’epoca e sollecita una iniziativa di Volere la luna;

– Giorgio Barberis, che segnala la necessità di decidere se concentrare l’attività di Volere la luna sulle attività torinesi o se promuoverne articolazioni locali, anche in collegamento con altre realtà del territorio;

– Gianni Tognoni che, riprendendo le considerazioni di Barberis, segnala l’opportunità di costruire, nei territori in cui siamo presenti, delle reti e delle aggregazioni più estese (previa mappatura delle realtà locali a noi vicine).

Interviene quindi il presidente Livio Pepino che recepisce le indicazioni prospettate e sottolinea, in particolare, la necessità, per lo sviluppo dell’associazione, della costituzione di articolazioni locali attive sul territorio.

All’esito del dibattito l’assemblea approva all’unanimità la relazione del presidente.

Sul secondo e terzo punto all’ordine del giorno il presidente riassume il contenuto del rendiconto economico-finanziario relativo all’esercizio chiuso il 31 dicembre 2018 (allegato 1) e del bilancio preventivo per l’anno 2020 (allegato 2) predisposti dal tesoriere e approvati dal consiglio direttivo.

L’assemblea approva all’unanimità il rendiconto finanziario e il bilancio preventivo.

Sul quarto punto all’ordine del giorno il presidente prende atto che non ci sono proposte o richieste di ulteriore discussione.

L’illustrazione a fianco del titolo nella homepage è di Carlo Minoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.