Quando si tradisce la Costituzione, è il momento della resistenza

image_pdfimage_print

Il voto di ieri al Senato non è stato altro che un patto di potere stipulato sulla pelle dei più deboli e contro i fondamentali diritti democratici, come quello di manifestare e protestare. Un voto che allontana l’Italia dal consesso delle nazioni civili.

Sono rimaste inascoltate le voci di tanti cittadini, di associazioni ed istituzioni.

Ma esse esistono.

Ci siamo fatti sentire prima e ci faremo sentire anche ora. Invitiamo tutti a dar vita ad ogni forma possibile, pacifica ma ferma di protesta.

Quando si tradisce la Costituzione, è il momento della resistenza.

 

 

About Carla Nespolo

Carla Nespolo è presidente nazionale dell'ANPI.

Vedi tutti i post di Carla Nespolo

One Comment on “Quando si tradisce la Costituzione, è il momento della resistenza”

  1. Ottimo proposito. Ma la presidente Carla Nespolo sa dell’inazione totale delle sezioni periferiche della associazione di cui è…presidente? Vedi Torino.Alfredo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.