BUONA GIORNATA

image_pdfimage_print
#17maggio
 
Questa rubrica quotidiana, con cui abbiamo provato a farvi compagnia durante l’isolamento, finisce oggi. Finisce con la buona notizia che da domani le città e le relazioni cominceranno a rinascere: riapriranno le biblioteche e i musei, i negozi di vicinato, torneranno le passeggiate nel parco, i gelati e le cene con gli amici. Non sarà facile per le tante ragioni pratiche, economiche, sociali che analizziamo altrove. Non sarà facile nemmeno abbandonare il guscio più o meno confortevole e apparentemente sicuro in cui abbiamo vissuto per questi lunghi mesi. Da domani serviranno tutto il nostro impegno e la nostra consapevolezza per risvegliarci da questo torpore e immaginare e lottare per un mondo nuovo. Insieme.
 

Nessun uomo è un’isola, completo in se stesso
ogni uomo è un pezzo del continente, una parte del tutto. 
Se anche solo una zolla venisse lavata via dal mare, 
l’Europa ne sarebbe diminuita,
come se le mancasse un promontorio,
come se venisse a mancare una dimora di amici tuoi,
o la tua stessa casa.
La morte di qualsiasi uomo mi sminuisce,
perché io sono parte dell’umanità.
E dunque non chiedere mai per chi suona la campana: suona per te.

John Donne
Meditazione XVII
in Devozioni per occasioni d’emergenza

 

#16maggio

Se pensi di essere annoiato bloccato in casa buona parte della giornata, pensa i bambini che non possono andare fuori a giocare con i loro amici… lo studio di architettura britannico Foster + Partners ci suggerisce un modo originale per intrattenerli: ha rilasciato una serie di modelli di carta che i bambini possono stampare, colorare e utilizzare per costruire le proprie città! Se vi va potete condividere le vostre creazioni sui social usando l’hashtag #architecturefromhome!


 

#15maggio

I supposti benefici di questa pausa forzata per il nostro Pianeta non sono comparabili alla grande sofferenza che ha portato. Ma se questa malattia ci facesse aprire gli occhi sulla più profonda malattia che affligge il pianeta che condividiamo, non potrebbe che esserci di beneficio. Sul sito del Global Wildlife Conservation è stato pubblicato un video accompagnato da una lettera all’umanità dal Covid-19 che è stato rilanciato dalle pagine di movimenti come Extinction Rebellion e Fridays For Future con l’obiettivo di collaborare alla creazione di un mondo che metta  al centro la giustizia sociale e ambientale.


#14maggio

Con il lancio di un nuovo canale dedicato agli spettacoli di Andrew Lloyd Webber questa settimana, da venerdì e solo per 48 ore, possiamo assistere al musical più matto, inquietante e folle: sì, può essere solo Cats, uno dei più famosi di Broadway e tra quelli andati in scena più a lungo. E occhio ai prossimi aggiornamenti!

 

#13maggio

Senza giro. Il giro d’Italia che non c’è (immaginato e raccontato ogni giorno come se ci fosse). È un’iniziativa che mette in rete giornalisti, scrittori, illustratori, ex corridori accomunati dalla passione per questo sport, che proveranno a raccontare le tappe del Giro d’Italia 2020, costruendo una fanta-cronaca della corsa. Sembrerà di assistere ai primi Giri d’Italia quando gli inviati narravano le imprese dei pionieri del pedale con la sola potenza evocativa dei loro articoli.


#12maggio

“In ogni decreto ci devono mettere almeno tre parole che nessuno deve sapere cosa vogliono dire”.  
Zerocalcare ha sentito il bisogno di fare un post scriptum. Geniale.


#11maggio

“Se puoi respirare puoi fare yoga” dice il maestro. Una delle cose che ci mancano in questo lungo isolamento sono le lezioni di yoga. Così ho cercato delle risorse online e ho scoperto che ci sono moltissime lezioni anche gratuite e per tutti i livelli e le età, per esempio sul canale video di Lifegate con Smart Yoga Class
Gli esercizi in cui si sviluppano e si mantengono le posizioni dello yoga, ripristinano il flusso energetico in tutto il corpo, sono funzionali per allungare i muscoli, i tendini e per sciogliere tensioni e blocchi energetici. Sentirete più energia fisica e più benessere generale. Potrebbero diventare una buona abitudine anche in futuro, per fare di sé stessi un luogo più confortevole.


#9maggio

Balconi e terrazzini, seppur piccoli, sono diventati un alternativo avamposto sul mondo: se siamo fortunati ci si gode di un po’ di vista, di sole e di aria più pulita del solito e magari due chiacchiere con i dirimpettai, merce preziosa di questi tempi.
Così ci siamo trovati ad arredare il balcone, per renderlo più fruibile e accogliente.
Come? Con angolini dove mangiare o prendere l’aperitivo, tanti fiori e piante aromatiche, ghirlande di luci e candele. Qui trovate qualche idea.
I vivai sono aperti e nei vostri scatoloni con su scritto “Natale” troverete senz’altro qualche lucina adatta. Buon lavoro!


#8maggio

Il gatto è forse l’animale che appare più spesso sulle nostre bacheche virtuali e quello che più ha ispirato l’opera di scrittori, pittori e scultori, sedotti dalla sua personalità enigmatica e indecifrabile, un po’ domestica e un po’ selvatica e dalla sua sinuosa eleganza. 
L’ultima mostra virtuale dell’Universal Museum of Art tratta proprio la rappresentazione dei felini nella storia dell’arte, attraverso 75 opere dall’antico Egitto ai giorni nostri. Possiamo confermare che praticamente ogni gatto raffigurato è incredibilmente soffice e carino, o incredibilmente delicato ed elegante.


#7maggio

Il coronavirus, o meglio la pausa che ci ha imposto, continua a consentire il recupero di processi ecologici essenziali per ambienti che erano stati messi a dura prova dalla continua, pesante e incessante presenza dell’uomo.
Così le dune delle Canarie, ecosistemi popolati da moltissime specie, tra cui pivieri, beccaccini e aironi, tornano allo splendore di 50 anni fa, mostrando un paesaggio da sogno e la spiaggia di Maspalomas, Gran Canaria sembra il Sahara.
Miguel Ángel Peña, direttore della Reserva Natural de las Dunas de Maspalomas, che da anni è impegnato nel recupero di questo delicato ecosistema, è incredulo: “È esemplare come la natura sia in grado di rigenerarsi quando le concediamo una breve pausa, anche se è “solo” per alcune settimane. Queste isole hanno 20 milioni di anni, sei settimane sono solo una breve interruzione”

—-


#6maggio

Il Bardo va online, gratuitamente, su Globe Player, dove il famoso teatro, fedele riproduzione di quello costruito nel 1599, dove lavorava la compagnia teatrale di William Shakespeare, offre le registrazioni delle sue performances più iconiche: Hamlet, Romeo and Juliet, A Midsummer Night’s Dream, The Winter’s Tale... ognuna delle quali rimarrà disponibile per due settimane.


#5maggio

Insieme alla discussa Fase 2 arriva il finale di stagione della serie cartoon di Zerocalcare  Ep. Bah: ENDGAME – Rebibbia Quarantine”, l’ultima puntata (a meno che non ce rinchiudono, però che ca**o dai) del “drammatico reportage dalla quarantena di Roma nord-est”. Abbiamo fatto tante torte come ci eravamo promessi all’inizio della quarantena? Abbiamo poi letto tutti quei libri? Siamo diventati persone migliori? Siamo un po’ più comunità di prima?


#4maggio

Lo stesso smartphone sul quale probabilmente state leggendo può diventare utile strumento di apprendimento di questi tempi. Basta avere l’app giusta e in questo articolo ce ne sono di davvero interessanti. Una su tutte, Coursera,  la principale piattaforma di corsi online che attinge al ricco repertorio delle università più prestigiose del mondo. Corsi che prevedono anche il rilascio di un attestato a fronte di rigorose verifiche sulla preparazione di chi partecipa.


#3maggio

Anche il compositore giapponese Ryuichi Sakamoto ha scelto di condividere su internet una sua esibizione dallo studio di registrazione e dal giardino della sua casa di New York per dedicarla alle persone che vivono in isolamento. Mezz’ora di improvvisazione in cui l’artista utilizza diversi strumenti e oggetti atipici. Ci regala anche due rarità, presentate in anteprima su YouTube e fruibili gratuitamente per un periodo limitato di tempo: la prima è una performance registrata con la Tokyo philharmonic orchestra nel 2013, con il maestro a dirigere l’orchestra e al piano, online dal 24 aprile al 22 maggio. La seconda è un concerto con la Yellow magic orchestra, registrato nel 2008 durante l’edizione annuale del Meltdown festival di Londra curata dai Massive Attack, disponibile in streaming dall’1 al 29 maggio.


#1°maggio

Anche il concerto del 1° maggio quest’anno non potrà riempire piazza San Giovanni ma entrerà nelle nostre case attraverso lo schermo di RaiTre (e su Rai Radio2), promosso come sempre da Cgil, Cisl e Uil. Gianna Nannini, Vasco Rossi, Zucchero a fare da superospiti e poi Alex Britti, Bugo e Nicola Savino, Edoardo ed Eugenio Bennato, Ermal Meta, Fabrizio Moro, Francesca Michielin, Francesco Gabbani, Irene Grandi, Le Vibrazioni, Leo Gassmann, Lo Stato Sociale, Niccolò Fabi, Noemi, l’Orchestra Accademia di Santa Cecilia, Paola Turci e altri ancora suoneranno in live da tanti luoghi su e giù per l’Italia.


#30aprile

La National Gallery di Londra, come molte altre istituzioni culturali, ha sviluppato per fronteggiare questa emergenza, numerose iniziative online, tutte gratuite: iA curated look il personale tiene una serie di conferenze attorno ad alcune opere della Galleria, mentre in Make and create vengono dati suggerimenti e istruzioni per realizzare e creare opere d’arte a casa, ispirate alla sua collezione.


#29aprile

Ancora una volta ringrazio Vera Gheno per questa riflessione e questa parola nuova, laddove un neologismo credo sia sempre sintomo di una lingua viva, che cambia insieme alla comunità che la usa. Così, nel tentativo di dare forma a questo presente e “poiché le parole sono il nostro tramite per leggere la realtà” sono nati tanto progetti tra cui questo “Dizionario delle parole future” che ha rivolto a diversi esperti la domanda: “Qual è la parola che porteresti con te fuori dalla quarantena?dove la sociolinguista ha inserito il termine infodemia definita come: circolazione di una quantità eccessiva di informazioni, talvolta non vagliate con accuratezza, che rendono difficile orientarsi su un determinato argomento per la difficoltà di individuare fonti affidabili.

 

#28aprile

Michael Moore ha pubblicato su Youtube il suo nuovo docufilm: Planet of the Humans diretto dal regista e ambientalista Jeff Gibbs e prodotto dallo stesso Moore che sarà disponibile gratuitamente per 30 giorni. Il documentario esamina gli effetti devastanti del cambiamento climatico,  non senza una critica ai movimenti ambientalisti accusati di aver “perso la battaglia attraverso una serie di scelte disastrose, credendo che i pannelli solari ci avrebbero salvato e cedendo agli interessi di Wall Street”. Il film sarebbe dovuto uscire in sala quest’anno,  ma Moore e Gibbs hanno deciso di pubblicarlo durante questa emergenza, sperando che il pubblico “rifletta sul ruolo degli esseri umani nel nostro fragile ecosistema”.


#27aprile

“In questi giorni colmi di ansia, ho voluto trovare un modo per continuare a condividere un po’  della musica che mi da conforto”. Così Yo-Yo Ma, il grande violoncellista, ha presentato la sua iniziativa #SongsOfComfort sperando di dare gioia a chi è impegnato nella emergenza sanitaria e a chi deve restare a casa, invitando tutti a unirsi a lui per dare conforto e provare ad essere una comunità. E così che due ragazzini di Columbus in Ohio hanno suonato un concerto per violoncello nel portico della loro anziana vicina costretta a restare in isolamento.

Qui uno dei primi brani condivisi sulla sua pagina Facebook.


 

#25aprile


#24aprile

Ancora un’iniziativa per consentire alle persone di tutto il mondo di intraprendere un viaggio pur rimanendo a casa, questa volta nell’antico Egitto.
Un tour virtuale, lanciato con lo slogan “Experience Egypt from Home”, che sarà possibile sul sito web ufficiale del Ministero del Turismo e delle Antichità e sulla pagine social Facebook e Instagram “Experience Egypt”.


#23aprile

Il fumettista giapponese Leiji Matsumoto ha realizzato un disegno di Capitan Harlock – forse la sua creazione più famosa – che è stato messo all’asta su eBay e il cui ricavato andrà all’ospedale Molinette di Torino. Accompagnato da questo commento:

«Ho saputo dagli organi di informazione giapponese della situazione tragica italiana legata alla pandemia da Coronavirus, della sofferenza del vostro popolo e del paese che amo tanto. In particolare ho appreso delle difficoltà degli ospedali nel curare i malati, ma allo stesso tempo della forza e del coraggio dei medici e degli infermieri italiani. Ho pensato al personale dell’ospedale Molinette di Torino che si é preso cura della mia salute (lo scorso novembre, quando era stato colto da un malore mentre si trovava a Torino per i quarant’anni dalla creazione di Capitan Harlock, ndr); i loro volti e la loro energia, insieme alle cure, mi hanno consentito di tornare a stare bene. A tutti quelli che come loro mettono a rischio la propria vita per quella degli altri va il mio pensiero, ed il mio auspicio che #andràtuttobene. Coraggio Italia!»

Il disegno sarà in asta su eBay a questo link fino a domenica 26 aprile.


#22aprile

Lo Studio Ghibli, quello del maestro dell’animazione e premio Oscar Hayao Miyazaki, regala ai propri ammiratori alcuni sfondi, scaricabili gratuitamente dal sito. Sono ispirati ai film cult Nausicaa della valle del vento, Laputa – Castello nel cielo, La Storia della Principessa Splendente, Il castello errante di Howl, Principessa Mononoke, Ponyo sulla scogliera, Arrietty – Il mondo segreto sotto il pavimento e La città incantata. Pronti ad andare in videochiamata immersi in un mondo fantastico? Allora cliccate qui.

 

#21aprile

Anche Banksy, la cui identità continua rimanere segreta, lavora da casa. Il più famoso street-artist al mondo, ha pubblicato una foto in cui mostra il bagno di casa sua, pieno di graffiti, commentando “mia moglie odia quando lavoro da casa”, alludendo alle misure restrittive per contenere il contagio da coronavirus.


#20aprile

Il MoMA, una delle istituzioni di arte moderna più prestigiose al mondo, nell’ambito dell’iniziativa #MuseumFromHome mette a disposizione 5 corsi d’arte online gratuiti, alcuni anche sottotitolati in più lingue, per dare a chiunque la possibilità di approfondire aspetti importanti e stimolanti di questo settore: Cos’è l’arte contemporanea? Moda e Design, Arte moderna e idee, Approcci e metodologie della fotografia e approfondimenti su 7 artisti della New York School, tra cui Pollock e Rothko. 


#19aprile

Sul sito delle Edizioni EL c’è un regalo speciale per tutti i bambini che si trovano a vivere quest’inedita esperienza della pandemia da coronavirus. Con la preziosa collaborazione di esperti autori, una consulenza scientifica di alto livello e le illustrazioni di Axel Sheffler, papà dell’amato Gruffalò (nato dalla fantasia dell’autrice Julia Donaldson), l’editore inglese Nosy Crow e Emme Edizioni hanno realizzato un libro sull’emergenza Covid-19, spiegata in maniera semplice e diretta, rispondendo alle domande e ai timori dei più piccoli. Potete scaricarlo qui. Buona lettura!


#18aprile

Steve Mc Curry, uno dei nomi più famosi della fotografia contemporanea internazionale, ci regala una selezione delle sue opere tra quelle che meglio rappresentano l’Italia e il suo amore per il nostro Paese e la sua gente. Con l’auspicio che sia di conforto per chi ama l’arte, il paesaggio e la luce dei nostri borghi o il patrimonio delle più belle città d’arte, in questi giorni difficili per tutti, in cui viaggiare resta solo un ricordo o un desiderio. Il suo Tribute to Italy è accompagnato da alcune citazioni e dalle note di “Nessun dorma” di Puccini.

#17aprile

One World Together At Home. Guidati da Lady Gaga, i nomi più grandi della musica e tante altre star si riuniscono in un evento globale che vuole onorare il personale sanitario che lavora in prima linea nella lotta contro il coronavirus e sensibilizzare sulla raccolta fondi promossa dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. L’evento, in collaborazione con il movimento Global Citizen, oltre a Lady Gaga, vede una lunghissima lista di artisti del calibro di Billie Eilish, Lizzo, Chris Martin, Elton John, Paul McCartney, Stevie Wonder, John Legend, Maluma, Billie Joe dei Green Day, Liam Payne, J Balvin, Jennifer Lopez, Celine Dion, Alanis Morissette, Alicia Keys, Sam Smith e tanti altri.
Andrea Bocelli e Zucchero sono i due nomi che rappresentano l’Italia.
L’evento si terrà sabato 18 aprile 2020 alle 2 di notte ora italiana e verrà trasmesso in diretta su Rai Uno, sarà trasmesso in diretta su Radio 2 (in replica anche il giorno dopo, domenica, a partire dalle 21) e sarà in streaming dalle ore 20 su diverse piattaforme (Alibaba, Amazon Prime Video, Apple, Facebook, Instagram,Twitch, Twitter,YouTube).


#16 aprile

La villa di Giverny, un piccolo comune della Normandia, dove Claude Monet visse, insieme alla sua famiglia, per circa 40 anni, è un luogo quasi magico, inondato da quella luce del nord che incanta. La villa fu ristrutturata da Monet stesso che coltivava anche la passione per il giardinaggio e che, al posto dell’orto originario, creò i giardini resi poi immortali dalle sue opere: il laghetto con le ninfee e il celebre ponte verde sono ancora lì. Oggi la villa è, come quasi tutto, chiusa al pubblico,  ma è comunque visitabile, grazie al  tour virtuale messo a disposizione dalla Fondation Claude Monet. in attesa di poter tornare presto a passeggiare in questo luogo emozionante.


#15 aprile

Be Unsocial è nato a metà luglio 2019 come rivista di antropologia digitale, per mappare i territori della Rete, i comportamenti degli esseri umani con la tecnologia e le relazioni sociali osservando le persone online e ne racconta il presente, a volte così straordinariamente bizzarro. In una parola sola, fa netnografia.

A inizio aprile si sono chiesti: come sarà il nostro ritorno al futuro, come sarà la #nuovanormalità ? E così hanno girato la domanda a umanisti, narratori, giornalisti, docenti ed esperti di comunicazione che stimano, tra cui  Vera Gheno, che forse ricorderete tra le nostre penne. Il risultato è online dal 14 aprile: 44 idee e chiavi di lettura per prepararci al post Coronavirus. 


#14aprile

Illustratori da tutto il mondo, da Brooklyn a Guangzhou , da Bologna a Parigi, da Berlino a Seul, condividono immagini dalle loro città spaventosamente vuote, raccolte sul The New Yorker .
“Gli uccellini penseranno che ci siamo estinti. Un giorno eravamo là – riversandoci fuori dalle stazioni della metro, in coda a teatro, affollando ristoranti e aeroporti e seggi elettorali – poi siamo rientrati tutti e non siamo più tornati fuori”.


#13aprile

Alzi la mano chi oggi non vorrebbe smaterializzarsi e trovarsi altrove? Magari nel castello di Hogwarts? Il giovane mago più famoso al mondo, Harry Potter, nato dalla geniale penna di J.K. Rowling che ha  deciso di aprire un portale all’interno del suo magico Wizarding World per accedere alla nuova sezione “Harry Potter at Home”. Bambini e ragazzi potranno evadere dall’isolamento almeno con la fantasia e aggirarsi nei corridoi bui guidati dalla Mappa del Malandrino o conoscere più da vicino gli Animali Fantastici: tante le attività, i quiz, le letture, gli enigmi, i contenuti video e molto altro fruibili in maniera interattiva e gratuita.


#12aprile

La Associazione Musicale Europa InCanto, che con le sue iniziative vuole avvicinare gli alunni della scuola dell’obbligo all’incanto del teatro in tutte le sue forme (musica, danza, canto),  ha invitato i bambini d’Italia e d’Europa ad unirsi in un coro virtuale per cantare insieme Nessun dorma, la famosa aria dell’opera Turandot di Giacomo Puccini. 
Il risultato è stato eccezionale: gli organizzatori hanno ricevuto 700 video realizzati da bambine e bambini da tutto il mondo che cantano con grande entusiasmo un messaggio di speranza, solidarietà e futuro. Potete vederlo qui.


#11aprile

In queste ultime settimane Milo Manara ha diffuso sui suoi social dei bellissimi disegni che omaggiano le persone che in questi giorni continuano a lavorare per offrire i servizi necessari alla popolazione nonostante l’emergenza sanitaria legata al Coronavirus. Ha anche realizzato un breve video animato dedicato al personale di tutti gli ospedali. Li trovate raccolti anche sul sito di Fumettologica.


#10aprile

I primi puzzle furono realizzati e venduti nel Regno Unito o in Francia, verso la fine del 1700, erano fatti di legno e  le figure che mostravano una volta ricomposti erano carte geografiche: per questo venivano chiamati “mappe sezionate”, pensati come strumenti didattico per imparare la geografia per i bambini delle famiglie abbienti. Un esemplare risalente al 1766 è ancora conservato, per quanto con cinque tessere mancanti, alla British Library: è una carta geografica dell’Europa. 

La settimana scorsa negli Stati Uniti erano il settimo prodotto più cercato su Amazon.com, dopo disinfettanti e carta igienicaNella seconda metà di marzo Ravensburger, l’azienda tedesca che è la più grande produttrice di puzzle del mondo, ha registrato un aumento delle vendite del 370 per cento rispetto all’anno precedente. Anche in passato i puzzle sono stati un passatempo popolare in periodi di difficoltà, sempre negli Stati Uniti, si diffusero molto durante la Grande depressione. Possiamo sostenere i negozi di giocattoli e le cartolerie che hanno attivato il servizio di consegne a domicilio e trascorrere il tempo anche così.


#9aprile

Passando tutto questo tempo in casa possiamo dedicarne molto anche all’ascolto dei nostri pezzi preferiti: andando a cercare quel vinile che non abbiamo mai tempo di suonare o il cd che chissà in quale pila è finito ma avremmo proprio voglia di ritrovare, perché magari ci può regalare una memoria di viaggio o di giornate diversamente felici. O ancora grazie alle piattaforme online possiamo ascoltare ogni giorno qualcosa di nuovo. 

Qualche idea ce la può dare Alberto Notarbartolo nella sua piccola rubrica su Internazionale.it, Canzone del giorno, “cinque mattine alla settimana un pezzo scelto a casaccio da uno che ne conosce tanti“: un pezzo tira l’altro.


#8aprile

Per riempire di cultura gli spazi vuoti, per coltivare il pensiero e la fantasia, Rai Radio 3 mette a disposizione la più gran de biblioteca di audiolibri italiana: centinaia di romanzi e racconti letti alla radio e disponibili in podcast sul sito della rete, sull’app RaiPlay Radio e su iTunes.
Ad Alta Voce, il programma in onda dal lunedì al venerdì alle 17.00, è ormai un archivio ricchissimo di pagine lette da attori ed attrici.
Dalla maratona dei Promessi sposi e del Decamerone ai racconti di Jack London e Madame Bovary, da Pinocchio a Frankestein fino alle Favole al telefono di Rodari: sono solo alcuni dei titoli disponibili in streaming e scaricabili. Un’offerta pensata anche per i ragazzi e le ragazze che in questi giorni non vanno a scuola… tutti i romanzi in un   click.

 

#7aprile

La data di nascita ufficiale del fumetto sembra essere il 5 maggio 1895 quando, sulle pagine del primo supplemento a colori del New York World, apparvero le vignette del disegnatore R.C. Outcalt intitolate Down Hogan’s Alley: Il personaggio protagonista era Yellow Kid, un ragazzino completamente calvo e con le orecchie a sventola, vestito con un camicione giallo lungo fino ai piedi in cui erano inserite le battute. Nato come intrattenimento puro, il fumetto in breve tempo passa ad essere lo “specchio deformante” della società americana, come scriveva Eco, rientrando in quel gruppo di strumenti comunicativi di cui fanno parte i media più diffusi come la radio, la televisione e i giornali.

Per tutti gli appassionati di fumetti, le case editrici specializzate hanno messo a disposizione molti dei loro contenuti: albi storici, numeri primi e pubblicazioni leggendarie. Date un’occhiata alle pagine dedicate all’iniziativa sui siti di PaniniComics, Diabolik, BeccoGiallo, Sergio Bonelli, NPE.


#6aprile

Il Festival CinemAmbiente è nato a Torino nel 1998 con l’obiettivo di presentare i migliori film e documentari ambientali a livello internazionale e la sua 23^ edizione si sarebbe dovuta svolgere, come ogni anno, a cavallo tra maggio e giugno, ma è ovviamente stata rimandata all’autunno. Quindi il Ministero dell’Ambiente e il Museo Nazionale del Cinema di Torino, in questo difficile momento di distanziamento sociale che stiamo vivendo, offrono la fruizione gratuita in streaming di alcuni dei film che il Festival ha proposto in questi anni.

Ogni tre giorni sarà proposto un nuovo titolo, visibile gratuitamente sul sito, scelto tra i film che hanno riscosso particolare successo nelle ultime edizioni del Festival o che hanno approfondito i temi oggi più che mai al centro del dibattito ecologista: i cambiamenti climatici, l’antropizzazione, la tutela degli habitat di specie, l’ecosostenibilità, i nuovi, possibili modelli di sviluppo. La diffusione in streaming dei film sarà accompagnata da videomessaggi dei registi o da videointerventi di esperti per ulteriori approfondimenti.


#5aprile

Dato che è il weekend (eh già…come ci sfugge il calendario) ci permettiamo anche noi di essere leggeri e parlare di…cucina! I ristoranti sono chiusi per decreto, qualcuno fa consegne a domicilio, qualcuno cucina per i più fragile o per chi lavora per l’emergenza sanitaria. Ma anche gli chef hanno deciso di usare i social per continuare a cucinare  e restare in contatto. Così è nato l’hashtag #iocucinoacasa, con cui tanti cuochi stanno raccontando le proprie ricette; un altro modo di passare il tempo che diventa un gesto di condivisione e di cura. E chi vuole cimentarsi con un piatto da chef stellato, infili il grembiule!

Adesso più che mai possiamo capire perché un’alimentazione prettamente vegetale e rispettosa dell’ambiente e del suo fragile ecosistema, sia la più auspicabile e quella a cui tendere nell’immediato futuro. Ecco perché, tra tutte, scelgo una ricetta dello chef Pietro Leemann del ristorante Joia di Milano (primo ristorante vegetariano in Europa a guadagnarsi, nel 1996, la stella Michelin) la cui filosofia è in fondo molto semplice: cucinare con amore gli ingredienti della stagione e del luogo dove viviamo, rispettandoli. Che ne dite di provare questo goloso clafoutis di prugne, ma per usare frutta di stagione provate con le fragole, secondo me, è ancora più buono!


#4aprile

Dal mio balcone sentivo i bambini della scuola materna e troppe auto passare sul corso vicino. Il via vai dei negozi e le chiacchiere dal marciapiede. Oggi tutto è silente,  i suoni delle città stanno cambiando, in questo tempo strano e sempre uguale.

Stuart Fowkes negli ultimi cinque anni ha raccolto registrazioni acustiche da tutto il mondo sul sito Cities and Memory e adesso sta cercando di recuperare i nuovi suoni delle nostre città lanciando una campagna per costruire una mappa sonora globale crowdsourcing: ci sono canzoni dal balcone e applausi per i medici, preghiere e i nuovi silenzi quasi spettrali di piazze metropolitane di solito affollate di rumore e di gente. Ecco la mappa interattiva in costruzione.


#3aprile

“C’è in giro un virus che si chiama Corona. Le scuole sono chiuse. Per strada consigliano di non andare. Come fare a scacciare la noia? Ci pensiamo noi scrittrici e scrittori italiani: facciamo noi lezione!” 

Così Matteo Corradini racconta l’idea che ha avuto insieme ad Andrea Valente (entrambi scrittori per ragazzi, insigniti del premio Andersen) nei primi giorni di quarantena:  Lezioni sul sofà, un sito che sta raccogliendo tantissimi contribuiti video e tanti altri materiali donati da scrittori e illustratori per ragazzi: storie, musica, arte, laboratori di scienze… il tutto diviso per tipologia e per fascia di età.

Hanno anche una pagina Facebook che ci segnala il nuovo contributo di Paola Cortellesi, con due racconti letti da lei e scritti da Sandra von Borries:

Aisha e Aisha e la città dei cuori – le canzoni da cantare (una in duetto con Frank hi-nrg mc) – e i video per seguire la storia. 

Dategli un’occhiata, anche se siete già grandi.


#2aprile

Diversi studi dimostrano che c onoscere due o più lingue previene la perdita delle capacità cognitive e rallenta le malattie degenerative del cervello come l’Alzheimer. Questi miglioramenti sono presenti anche in chi ha imparato un altro linguaggio in età adulta.

Apprendere una lingua è un processo davvero complesso, che implica uno scambio di informazioni tra l’emisfero sinistro e quello destro, di conseguenza le aree del cervello coinvolte vengono potenziate.

L’effetto dell’apprendimento sul cervello è simile a quello dell’esercizio fisico sui muscoli. Muovendo i muscoli, questi aumentano di dimensioni e si rafforzano. Lo stesso avviene con il cervello.

Tra le tante proposte gratuite che potete trovare online in questi giorni, vi segnalo il polacco per viaggiare della mia amica Anna: un breve corso di sopravvivenza in 4 lezioni per chi, per turismo o per lavoro, passi per la Polonia. 

Inizia domani venerdì 3 aprile ore 14.30.  Cześć!


#1aprile

Conoscete la musica 8D di cui tutti parlano? Grazie a questa (non nuova) tecnologia sembra che la musica ci giri intorno creando uno spazio virtuale a tutto tondo. Si tratta di un mix di effetti sonori che non fanno capire al nostro cervello da dove proviene il suono. Un altro modo di viaggiare con la mente e con la fantasia, cosa di cui, in questi giorni, abbiamo tanto bisogno.Infilate le cuffie (obbligatorie) e sentite qui:

https://www.youtube.com/watch?time_continue=9&v=7-4HG0KSESc&feature=emb_logo

https://www.youtube.com/watch?v=YiY3ythuT08&feature=emb_title

https://www.youtube.com/watch?v=BmoNwdyQzB8&feature=emb_title

 


#31marzo

Finestre sull’Italia. Il mio amico Matteo Pericoli disegna da molti anni viste di finestre sul mondo. In questi giorni di clausura forzata, quanto tempo passiamo guardando fuori dalla finestra? 

In questi giorni costretti a casa, con il rischio di trovarci (troppo) spesso di fronte a schermi o video, perché non domandare ai nostri figli e figlie di disegnare la vista dalla loro finestra e di raccontarci, scrivendolo, ciò che vedono? è la sfida lanciata dai suoi canali social con l’intenzione di raccogliere più contributi possibile.

Come si partecipa?

È importante che il disegno includa la finestra e che si scrivano due righe per accompagnare la vista. 

Le immagini e i testi devono essere postati sulla propria pagina Facebook usando gli hashtag #finestresullitalia #mywindowview


#30marzo

LAssociazione Città Incantata da tanti anni si occupa di promozione della lettura per l’infanzia . Di solito incontra i suoi giovani lettori nei parchi della Città di Nichelino o nelle biblioteche, ma adesso che “anche l’incanto resta a casa” ci offrono l’occasione di ascoltare una storia al giorno con i nostri piccoli (alle ore 16) con Storie in pigiama in diretta sulla loro pagina Facebook.


#29marzo

La biblioteca di Letteratura Storica per Bambini dell’Università della Florida ha digitalizzato e reso pubblica la sua incredibile collezione che comprende più di 6000 libri, che offre un originale spaccato storico su cosa gli adulti del tempo volevano che i bambini sapessero e credessero. Si può navigare cercando un soggetto, un autore o un titolo o vedere le copertine dei libri. Basta un click per entrare nella Baldwin Library of Historical Children’s Literature 
E se vi siete appassionati al tema il sito Open Culture offre 800 classici in versione eBook in diversi formati: Jane Austen, Ernest Hemingway, Virginia Woolf, James Joyce, Tolstoj, Dostoevskij,  Shakespeare! 

 


Sabrina Di Carlo

Sabrina Di Carlo fa parte dello staff del progetto Treno della Memoria, occupandosi in particolare della formazione e della organizzazione di eventi culturali. È responsabile della realizzazione del progetto in Repubblica Ceca. È impegnata nel mondo dell'associazionismo e nella promozione di progetti e pratiche di attivazione di cittadinanza, difesa della scuola pubblica e tutela dell'ambiente.

Vedi tutti i post di Sabrina Di Carlo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.