Dario Voltolini, Invernale (Nave di Teseo, 2024)

Autore:

Dario Voltolini (tra i 12 finalisti al Premio Strega) con “invernale” racconta la storia di suo padre, macellaio a Porta Palazzo. Prima un taglio mentre affetta la carne, poi stanchezza e spossatezza, quindi analisi approfondite e infine uno dei mali terribili che affliggono l’epoca moderna. Voltolini parla di carne e sangue (dal mestiere del padre alla malattia) per arrivare allo spirituale, all’intimo di un rapporto padre e figlio, fatto di sguardi e silenzi e poi di affetto forte e inesprimibile. Compone dunque una lunga poesia tagliente e raffinata, evoca sensazioni attraverso gesti pratici e quotidiani che rimandano alle emozioni più viscerali, tocca le corde del dolore per sublimarlo in un ricordo pieno d’amore.

Segnalazione di

Matteo Poletti
Libraio de La Città del Sole
via Walter Fontan 4, Bussoleno (Torino)
tel. 0122.744020

polettimatte@alice.it
https://www.facebook.com/librerialacittadelsole


Ronan Hession, Leonard e Hungry Paul (Keller, 2023)

Autore:

Leonard e Hungry Paul sono amici, hanno trent’anni, sono due personaggi gentili e delicati, forse un po’ fuori dal mondo, amano i giochi da tavolo, partecipano a surreali concorsi letterari, fanno i ghostwriter, lavorano come mimi, conoscono ragazze, provano a stare al mondo senza perdere la loro genuina essenza. Hession descrive un’amicizia semplice, una complicità garbata, ne trae un romanzo positivo e gentile su un rapporto sano tra esseri umani che scelgono di rispettarsi e volersi bene. In questi tempi aggressivi, urlati e maleducati, l’amorevole affetto che affiora da queste pagine è un’iniezione potente di speranza e di amore.

Segnalazione di

Matteo Poletti
Libraio de La Città del Sole
via Walter Fontan 4, Bussoleno (Torino)
tel. 0122.744020

polettimatte@alice.it
https://www.facebook.com/librerialacittadelsole


Harold Brodkey, Amicizie profane (Fandango Libri, 2021)

Autore:

Due amici, uno americano l’altro italiano, si incontrano bambini in una Venezia alla vigilia della seconda guerra mondiale e si ritrovano adolescenti nel dopoguerra italiano distrutto dal conflitto. L’amicizia si fa morbosa, sensuale, passionale e proibita e si interseca con la scoperta di se stessi e della città trasformata dalle lacerazioni lasciate dal fascismo. Uscito in Italia nel 2021 ma pubblicato negli Stati Uniti nel 1994 l’anno prima della morte dell’autore, Amicizie Profane rivela la genialità di Brodkey e il suo stile caleidoscopico, analitico e introspettivo tanto amato in patria. L’occhio straniero su un’Italia piena di contraddizioni restituisce un’opera letteraria di profonda complessità. Un bel libro da riscoprire.

Segnalazione di

Matteo Poletti
Libraio de La Città del Sole
via Walter Fontan 4, Bussoleno (Torino)
tel. 0122.744020

polettimatte@alice.it
https://www.facebook.com/librerialacittadelsole


Alice Winn, In memoriam (Garzanti, 2023)

Autore:

L’orrore della prima guerra mondiale irrompe nella vita degli studenti di un college inglese, in particolare in quella di Gaunt, che si arruola per primo, e in quella di Sidney, che per amore lo raggiunge al fronte. Due diciottenni che crescono troppo in fretta nella polvere e nel sangue della trincea, che tengono viva la fiamma della poesia e della bellezza nonostante il mondo attorno esploda. Senza scadere nella retorica o nel romanticismo, la Winn procede a ritmo serrato, parte dalla letteratura (Tennyson in primis), attraversa la storia e la concretezza del conflitto bellico e ritorna all’amore. Un romanzo avvincente, poetico, ricco.

Segnalazione di

Matteo Poletti
Libraio de La Città del Sole
via Walter Fontan 4, Bussoleno (Torino)
tel. 0122.744020

polettimatte@alice.it
https://www.facebook.com/librerialacittadelsole


Alison Espach, Questi Adulti (Bollati Boringheri, 2023)

Autore:

Esce in questi giorni Questi Adulti, di Alison Espach, che già con Appunti sulla tua improvvisa scomparsa aveva raccontato il mondo degli adolescenti e il loro modo di interpretare la vita degli adulti. Il mondo di Emily, quattordici anni, è quello della borghesia del Connecticut, il disagio dei genitori, frustrati, in crisi o falliti, getta un’ombra lunga sulla crescita delle nuove generazioni sempre più deluse dal sogno americano. Però lo stile della Espach è fresco, brillante, caustico e divertente e il racconto diventa una vivace carrellata di momenti di vita, una sorta di parodia del romanzo di formazione quantomai sincero e attuale. Una piccola perla nella vastissima produzione letteraria statunitense.

 

 

Segnalazione di

Matteo Poletti
Libraio de La Città del Sole
via Walter Fontan 4, Bussoleno (Torino)
tel. 0122.744020

polettimatte@alice.it
https://www.facebook.com/librerialacittadelsole


Franck Thilliez, Labirinti (Fazi, 2023)

Autore:

Esce in questi giorni Labirinti, thriller del francese Thilliez che conclude una sorta di anomala trilogia (buona occasione per rileggere i due libri precedenti: Il manoscritto e C’era Due Volte). Una perfetta costruzione a scatole cinesi, romanzo nel romanzo e indagini concatenate, una struttura ad incastro con enigmi nascosti (e celate soluzioni – anche on line – per cui il lettore è chiamato direttamente a risolvere il caso), indizi tra le righe, sciarade, anagrammi e citazioni mai banali. Una intricata rivisitazione del genere giallo, operazione diabolica e originale nell’ormai saturo panorama poliziesco.


Segnalazione di

Matteo Poletti
Libraio de La Città del Sole
via Walter Fontan 4, Bussoleno (Torino)
tel. 0122.744020

polettimatte@alice.it

https://www.facebook.com/librerialacittadelsole


Marta Cai, Centomilioni (Einaudi, 2023)

Autore:

Teresa, zitella imbrigliata nella provincia piemontese con genitori anziani che dettano ritmi e scodellano diffidenze e sensi di colpa, si scopre innamorata di un suo ex studente ventenne. Una storia semplicissima, da trafiletto in cronaca. Marta Cai, nel suo romanzo d’esordio, la descrive con cura, la analizza, la seziona chirurgicamente per farne uscire tutte le palpitazioni emotive di personaggi realissimi e tremendamente soli. Attraverso le quotidianità materiali di ciascuno la Cai arriva allo spirito, all’amore, al dolore. Un capolavoro assoluto, vibrante e poetico, un diario al contempo impietoso ed empatico della società attuale.

Segnalazione di

Matteo Poletti
Libraio de La Città del Sole
via Walter Fontan 4, Bussoleno (Torino)
tel. 0122.744020

polettimatte@alice.it
https://www.facebook.com/librerialacittadelsole


Gian Marco Griffi, Ferrovie del Messico (Laurana Editore, 2022)

Autore:

Asti, 1943. Cesco, milite della guardia nazionale, riceve l’incarico di redigere una mappa delle ferrovie del Messico. Un ordine insensato, come insensate sono le guerre. Il mal di denti di Cesco e la sua assurda missione attraversano il libro come un fastidio che sembra impossibile cancellare, come lo sono l’arroganza, la violenza, il sopruso e, in generale, ogni sorta di fascismo. Griffi ha realizzato un romanzo picaresco dalla straordinaria ricchezza narrativa, che assorbe Cervantes, Dostoevskj, Thomas Pynchon, Fruttero&Lucentini e li fonde con surreale ironia in un caleidoscopio di situazioni e riflessioni quanto mai attuali. Presentato da Barbero al Premio Strega, è uno dei testi italiani più originali usciti lo scorso anno.

Segnalazione di

Matteo Poletti
Libraio de La Città del Sole
via Walter Fontan 4, Bussoleno (Torino)
tel. 0122.744020

polettimatte@alice.it
https://www.facebook.com/librerialacittadelsole


Paolo Nori, Vi avverto che vivo per l’ultima volta (Mondadori, 2023)

Autore:

Il sottotitolo “Noi e Anna Achmatova” ci avverte che al centro del libro certamente c’è la geniale e anticonformista poetessa russa nata alla fine dell’Ottocento, ma c’è soprattutto Paolo Nori che si racconta con ironia, mette a nudo il suo amore sanguigno per la letteratura russa, il suo insegnamento in università, finché non viene sospeso a causa della guerra in Ucraina. In quel “noi” del sottotitolo infine ci siamo tutti, “noi” opinione pubblica credulona e volubile, che tifiamo per un tiranno o per l’altro a seconda dei tempi, che piangiamo per alcune vittime di guerra e non per altre e che, senza poesia e senza arte, finiremo per diventare delle bestie senza senso critico. Un viaggio tra Russia e Occidente (di oggi e di ieri) ma soprattutto un viaggio nella nostra ipocrisia.

Segnalazione di

Matteo Poletti
Libraio de La Città del Sole
via Walter Fontan 4, Bussoleno (Torino)
tel. 0122.744020

polettimatte@alice.it
https://www.facebook.com/librerialacittadelsole