Giuseppe Battarino è stato magistrato per trentadue anni e ha collaborato in due legislature con la Commissione parlamentare d’inchiesta sulle ecomafie; ha insegnato diritto processuale penale nell’Università dell’Insubria, coordina iniziative di divulgazione della Costituzione ai cittadini, è presidente del Comitato comasco per il centenario di Matteotti.

Contenuti:
image_pdfimage_print

Giacomo Matteotti: contro il fascismo, per la pace e per il socialismo

Matteotti è, per tutti, l’emblema dello squadrismo e della violenza fascista. Ciò fa passare in secondo piano – a torto – la modernità del suo pensiero. Un pensiero anticipatore del progetto costituzionale e fondato su una analisi tanto semplice quanto rigorosa (e oggi interessatamente accantonata): «Sono i nostri padroni che non vogliono che ci occupiamo di politica, perché hanno tutto l’interesse a mantenerci nell’ignoranza».