Giovanni Principe (Roma, 1947), economista nel campo delle politiche sociali, già primo ricercatore nell’Istituto di Studi e Analisi Economiche (ISAE) e direttore generale dell’Istituto per la Formazione dei Lavoratori (ISFOL) è stato a lungo dirigente di strutture CGIL. Attualmente fa parte del comitato scientifico di “Politiche Sociali” (Il Mulino) e “La Rivista delle Politiche Sociali” (Futura-Ediesse).

Contenuti:
image_pdfimage_print

Una necessità per l’Europa: uscire dall’irrilevanza

L’Europa è a un bivio. L’assetto intergovernativo burocratico vigente porta in un vicolo cieco e un ritorno all’Europa delle patrie ne accrescerebbe l’attuale irrilevanza geopolitica. Solo un’autentica autonomia le consentirebbe di esercitare un ruolo nello scacchiere mondiale. Non è una prospettiva congeniale ai liberisti ma anche la sinistra è solo un cantiere in costruzione, mentre siamo sull’orlo del baratro.