Web:

Profilo:

Alberto Gaino, giornalista a "il manifesto" nei primi anni Settanta, dal 1981 è stato cronista prima a "Stampa Sera", poi a "La Stampa". Negli ultimi 24 anni del suo lavoro si è occupato essenzialmente di cronaca giudiziaria. Ha seguito le principali inchieste della magistratura svoltesi a Torino. Da ottobre 2013 è prepensionato. Ha scritto, da ultimo, "Il manicomio dei bambini. Storie di istituzionalizzazione", Edizioni Gruppo Abele, 2017.

Contenuti:

In ricordo di Fausto Coppi, campione fragile

I cento anni della nascita di Fausto Coppi sono stati celebrati dai giornali, sportivi e non, con servizi retorici e spesso banali. Eppure Coppi è stato il più moderno dei campioni dello sport. Per la sua fragilità, per le sue contraddizioni, per le ragioni del suo tramonto agonistico, per le circostanze della sua morte.

Morire di amianto

Ogni anno, nel mondo, 255 mila persone muoiono a causa dell’amianto. E il numero è destinato ad aumentare ché il picco dei decessi è previsto nel 2020. L’uso dell’amianto, per di più, non è solo una triste eredità del Novecento ma un problema attuale nonostante i costi umani, sociali ed economici altissimi.