Benedetto Saraceno, psichiatra, nato a Genova nel 1948, si è formato alla scuola di Franco Basaglia a Trieste. Ha lavorato come epidemiologo all’Istituto Mario Negri di Milano, ha coordinato progetti per le riforme psichiatriche in America Centrale e in Sud America, tra l’altro in Nicaragua, El Salvador, Honduras, Costa Rica, Panama, Brasile, Cile e Cuba. Dal 1995 al 2010 ha lavorato presso le Nazioni Unite, in qualità di direttore del Dipartimento di salute mentale e abuso di sostanze dell’organizzazione mondiale della sanità a Ginevra. È professore ordinario di Global Health alla Università di Lisbona, ove dirige il progetto di Global Mental Health della Fondazione Calouste Gulbenkian. A Lisbona dirige un master internazionale in Poli- tiche di salute mentale.

Contenuti:
image_pdfimage_print

Gaza. Giustizia, non pietà

«Sono indignato di sedere davanti a lei in questa confortevole sala conferenze mentre la mia famiglia attende disperatamente notizie su un cessate il fuoco, al buio, affamata e nelle tende, nel timore che l’esercito israeliano li uccida da un momento all’altro. In un mondo dignitoso, chiederei giustizia, non pietà»: queste le parole del medico Rajaie Batniji, mio collega, al segretario di Stato Antony Blinken.